TIBERIO
TIBERIO

Affonda le radici nel 1831 l’azienda agricola di Tiberio Nocentini, nata nel senese e spostatasi successivamente ad Arezzo. Da allora si sono succedute ben cinque generazioni alla guida della cantina, che oggi vede in Ezio Nocentini il suo patron. Da sempre un curioso e amante delle sperimentazioni, Ezio ha “giocato” molto con l’uva Canaiolo, che rappresenta il vigneto maggiormente coltivato nella sua azienda, vinificato in purezza o misto al Cabernet Sauvignon. Il signor Nocentini è stato il primo in Toscana a produrre un vino chinato – il Canaiolo Chinato Tiberio –, un vino prodotto esclusivamente con quest’uva, che al termine del suo periodo d’invecchiamento viene arricchito con erbe aromatiche e spezie. Mondano e da sempre interessato a far conoscere il suo vino oltre i confini della Toscana, Ezio ha portato il suo Canaiolo Chinato e gli altri vini in giro per eventi esclusivi, come il Festival di Sanremo e la Biennale di Venezia. Last but not least, da Tiberio si produce anche miele, olio extravergine di oliva e grappa.